ENTRA ANCHE TU 

NEL MONDO DELLE ECCELLENZE ITALIANE.

albo d'oro

Tony

Renis

Cantante e compositore
1962 Scrive per Mina il brano di successo "Quando quando quando"
2000 Premio speciale alla carriera al Festival di Sanremo
2002 Nominato Ambasciatore della canzone italiana nel mondo
2016 Premio America della Fondazione Italia USA

capitoli

Breve biografia

Infanzia e Primi Anni

Tony Renis, nome d’arte del Maestro Elio Cesari, nasce a Milano il figlio del pittore e paroliere Orfelio Cesari. Già in tenera età mostra la sua vena artistica muovendo i primi passi sul palcoscenico nel teatro della parrocchia meneghina di San Lorenzo alle Colonne. L’attività musicale prende il via intorno alla metà degli anni Cinquanta, esibendosi dapprima nei locali notturni della città e poi nei teatri di avanspettacolo, in coppia con il suo amico d’infanzia, il Maestro Adriano Celentano. Durante la stagione estiva, suona all’Hotel del Golfo di Procchio e all’Isola d’Elba, dove si dedica all’imitazione di Elvis Presley.

Inizio della Carriera Musicale

Nel 1958 Tony incide i primi 45 giri, che includono cover di brani stranieri e italiani. L’anno successivo passa alla Voce del padrone e debutta in qualità di cantautore con la canzone “Tenerezza” e si aggiudica la Sei giorni della canzone.

Successi a Sanremo e Canzonissima

Nel 1961 si presenta al Festival di Sanremo con un brano scritto da suo padre, “Pozzanghere”, mentre nel 1962 si ripresenta sul palco del Casinò di Sanremo al Festival con il brano “Quando quando quando”, frutto della collaborazione con Alberto Testa: un brano che, pur non vincendo la competizione canora, ottiene un successo commerciale strepitoso e negli anni seguenti verrà reinterpretato da centinaia di cantanti. Grazie a “Quando quando quando”, Renis nel 1963 vince Canzonissima. Sempre nello stesso anno, si aggiudica anche il Festival con “Uno per tutte”. Sono anni di grande gloria per il giovane milanese che nel 1964, a dispetto del servizio militare, prende ancora parte al Festival di Sanremo in coppia con Frankie Avalon con “I sorrisi di sera”.

Carriera Cinematografica

Sono anni in cui la musica si alterna al cinema: di quel periodo sono, tra l’altro, le pellicole “Obiettivo ragazze” e “Appuntamento in Riviera”, di Mario Mattoli, “Io bacio… tu baci”, di Piero Vivarelli, “Quando dico che ti amo”, di Giorgio Bianchi, e “Non mi dire mai goodbye”, di Frank G. Carrol.

Successi Internazionali

Dopo “Nessun’altra te”, firma un contratto con la RCA Italiana, e inizia a frequentare i luoghi più importanti del jet set mondiale: Parigi, Londra, Sankt Moritz, Montecarlo e addirittura Hollywood. Gli ultimi anni Sessanta si segnalano per successi importanti: “Quando dico che ti amo”, “Non mi dire mai goodbye” (che viene proposta nella rassegna “Un disco per l’estate”), “L’aereo parte”, “Frin frin frin”, “Il posto mio” (cantata a Sanremo nel 1968) e “Canzone blu” (anche questa proposta all’Ariston, nel 1970). Renis viene consacrato anche come autore quando regala a Mina, sua amica sin da quando entrambi muovevano i primi passi nel mondo della canzone, “Grande grande grande”, brano che teneva nel cassetto da tempo e che verrà diffuso anche all’estero interpretato da Shirley Bassey con il titolo “Never never never” (più tardi sarà ripreso anche da Luciano Pavarotti e Celine Dion con il nome di “I hate you then I love you”).

Trasferimento in America

Nei primi anni Settanta, Renis si sposta in America, a New York prima e a Los Angeles poi: qui ha modo di conoscere, tra l’altro, Frank Sinatra, Quincy Jones e Stevie Wonder. Nel 1978 pubblica, con la casa discografica Warner Bros, “Disco Quando”, un nuovo arrangiamento del suo cavallo di battaglia in chiave disco music. La sua permanenza in America lo porta a esibirsi come cantante a Las Vegas, ma anche a comporre colonne sonore e a divenire produttore cinematografico. Diventa, insomma, uno degli italiani più celebri negli Stati Uniti, e frequenta vip come Charlton Heston, Gregory Peck, Kirk Douglas e addirittura Ronald Reagan (futuro presidente americano) e sua moglie Nancy. Renis produce canzoni per Lionel Richie, Julio Iglesias e Diana Ross; negli anni Ottanta ha il merito di lanciare sul mercato Nikka Costa, enfant prodige del panorama musicale figlia di Don Costa, direttore d’orchestra, che scala le classifiche internazionali.

Vita Privata e Riconoscimenti

Nel 1992 l’artista lombardo sposa a Milano Elettra Morini, ballerina alla Scala, mentre sette anni più tardi grazie al cartone animato “La spada magica” (titolo originale: “Quest for Camelot”) conquista una candidatura all’Oscar e un Golden Globe per la canzone “The prayer”, interpretata da Andrea Bocelli e Celine Dion. Nel 2000 Tony Renis viene premiato, in occasione della cinquantesima edizione del Festival di Sanremo, con il Premio Speciale alla Carriera – Sanremo 2000, assegnatogli per rendere onore al merito di aver diffuso la canzone italiana nel mondo.

Successi Televisivi e Altri Riconoscimenti

Nel 2001 scrive “Se la gente usasse il cuore”, canzone che accompagna i titoli di coda della miniserie “Cuore”, in onda su Canale 5, in collaborazione con Massimo Guantini e vince un Telegatto. Nel 2002 viene nominato dal Ministero per gli Affari Esteri “Ambasciatore della Canzone Italiana nel Mondo”, dall’Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali “Accademico della Musica Italiana” e dall’Accademia Pontificia Tiberina “Accademico Tiberino”. Nel 2004 viene nominato direttore artistico del Festival di Sanremo condotto da Simona Ventura.

Ritorno al Cinema e Progetti Recenti

Si dedica poi al cinema componendo il tema del film “Christmas in Love” e scrivendo il brano “Merry Christmas in love”, che nel 2005 vince la Grolla d’Oro, il David di Donatello e il Premio Saint-Vincent per il cinema. Tornato negli Stati Uniti dopo aver ricevuto al Festival del Cinema di Roma il Premio alla Carriera – Federico Fellini nel 2005, l’Hollywood Foreign Press Association lo candida al Golden Globe, sempre per “Merry Christmas in love”, per la miglior canzone originale. L’anno successivo, Renis realizza il progetto “Amore”, con la co-produzione di Humberto Gatica e David Foster e la voce di Andrea Bocelli: un successo internazionale che si avvale, tra l’altro, della partecipazione di star come Christina Aguilera e Stevie Wonder. La costante presenza di Tony a fianco di Andrea Bocelli si esalta nell’anno 2007 dove sempre con David Foster e Humberto Gatica, produce 5 brani del cd “The Best of (VIVERE)” e nell’estate, nella cornice del Teatro del Silenzio di Laiatico, il trio Foster – Gatica – Renis produce il DVD di un bellissimo concerto di Andrea Bocelli.

Riconoscimenti Recenti

Nel 2016 gli è stato attribuito alla Camera dei Deputati il Premio America della Fondazione Italia USA.

Tony Renis 2
Tony Renis 3
Tony Renis - nomination 2024

altre storie di eccellenze italiane

Marco Tardelli - nomination Eccellenze Italiane 2022

Marco Tardelli

Calciatore e allenatore

Bruno Vespa - nomination Eccellenze Italiane

Bruno Vespa

conduttore, autore e scrittore

Danilo Iervolino

Danilo Iervolino

Editore del Gruppo BFC Media

Giusy Versace

Giusy Versace

Atleta paralimpica, conduttrice televisiva e politica italiana

Al Bano - nomination Eccellenze Italiane 2022

Al Bano

Cantautore e attore

Emanuela Rossi doppiatrice e attrice

Emanuela Rossi

Attrice e doppiatrice

Lina Wertmüller, regista

Lina Wertmüller

Regista, sceneggiatrice e scrittrice

Dodi Battaglia 800×600

Dodi Battaglia

Cantautore e compositore, chitarrista dei Pooh

pier francesco rimbotti nfrastrutture SpA backstage eccellenze italiane Eccellenze Italiane

Pier Francesco Rimbotti

Presidente di Infrastrutture S.p.A

Adriano Panatta - eccellenze italiane 2021

Adriano Panatta

Tennista e allenatore

Aldo Cingolani Cover

Aldo Cingolani

Designer e architetto italiano

Annamaria Bernardini De Pace - storie di eccellenze italiane

Annamaria Bernardini De Pace

Avvocato, giornalista e blogger

Alfredo Cestari Eccellenze Italiane

Alfredo Carmine Cestari

Titolare e presidente della Gruppo Cestari

lorenzo_suraci-copia-800×700

Lorenzo Suraci

FONDATORE DI RTL 102.5

franco ricci profilo eccellenze italiane Eccellenze Italiane

Franco Ricci

Direttore della rivista Bibenda e della Guida ai migliori Vini

patrizio oliva e1608802819533 Eccellenze Italiane

Patrizio Oliva

Campione olimpico di pugilato

Paolo Tramontano

Paolo Tramontano

Formatore, Consulente, Presidente del gruppo Harmony

eccellenze italiane nomination claudio cecchetto Eccellenze Italiane

Claudio Cecchetto

PRODUTTORE DISCOGRAFICO, CONDUTTORE RADIOFONICO E TELEVISIVO E TALENT SCOUT

stagno tito profile Eccellenze Italiane

Tito Stagno

GIORNALISTA E TELECRONISTA

"Verso il Blu" di Cesare Berlingeri 6

Cesare Berlingeri

IL MAESTRO DELLA PITTURA

Silvio Vigliaturo - Artista del vetro

Silvio Vigliaturo

ARTISTA E MAESTRO INDISCUSSO DEL VETRO

Lo chef Heinz Beck

Heinz Beck

Chef "stellato" del ristorante “La Pergola”