Giusy Versace

ATLETA PARALIMPICA, CONDUTTRICE TELEVISIVA, SCRITTRICE E POLITICA

2011: fonda l'associazione Disabili No Limits Onlus
2019: ricevuto il premio 'Fair Play della politica'
2021: nominata nuovo responsabile del dipartimento Sport, Disabilità e Pari Opportunità di Forza Italia
11 titoli italiani vinti su varie distanze
NOMINATION
SPORT

Breve biografia

Reggina di nascita e milanese di adozione, Giuseppina Versace, nota come Giusy, è nata nel 1977 a Reggio Calabria, dove ha vissuto fino all’età  di vent’anni, quando per lavoro si  è trasferita prima a Londra e poi a Milano. Nipote di Donatella e di Gianni Versace, simboli dell’alta moda italiana nel mondo, il 22 agosto del 2005, durante un viaggio di lavoro, ha subito un terribile incidente automobilistico a causa del quale ha perso entrambe le gambe. Quello che, però, non ha mai perso, sono l’audacia e la voglia di mettersi in gioco: Giusy ha trasformato il suo dramma personale nell’inizio di una nuova vita, diversa sì dalla prima, ma non peggiore, né scevra di nuovi sogni e di progetti.

Prima donna nella storia italiana a correre dopo una doppia amputazione agli arti inferiori con un paio di protesi in fibra di carbonio, la Versace è divenuta, da atleta paralimpica nella categoria atletica leggera, campionessa di corsa (sui 100, sui 200 e sui 400 m., dove ha vinto 11 titoli italiani). Nel 2011 ha fondato Disabili No Limits Onlus, un’associazione no profit nata per donare a persone disabili, che vivono condizioni economiche svantaggiate, ausili per attività quotidiane e sportive, finora non previsti dal Sistema Sanitario Nazionale.

Nel 2013 ha pubblicato Con la testa e con il cuore si va ovunque. La storia della mia nuova vita, un’autobiografia edita da Mondadori nella quale ha narrato la sua vicenda personale, ma anche un aspetto più generale, relativo a tutti coloro che si trovano ad affrontare un difficile mutamento. Il libro, oltre ad aver riscosso un grande successo, nel 2017 è diventato anche uno spettacolo teatrale in prosa, musica e danza (curato dal regista Edoardo Sylos Labini), cui la stessa Versace ha partecipato da protagonista.

Nel corso degli anni ha continuato alacremente anche l’attività sportiva: entrata nel Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre, nel 2016 ha vinto le sue prime competizioni internazionali, conquistando nei Campionati Europei l’Argento sui 200 m e il Bronzo sui 400 m e, raggiungendo, nello stesso anno il suo più grande obiettivo, la partecipazione alle Paralimpiadi di Rio, con l’entrata in finale nei 200 m.

Numerose le partecipazioni/conduzioni a diverse trasmissioni televisive, tra cui, nel 2014, Ballando con le Stelle (dove si è classificata al primo posto), Alive – La forza della vita e La Domenica Sportiva. Nel 2018 le è stato conferito anche il titolo di “Ambasciatore per la Calabria 2018”. Nello stesso anno, a settembre, ha pubblicato la sua seconda fatica letteraria, la storia di WonderGiusy, la supereroina sempre pronta a levare dai guai chi si trova in difficoltà! Un libro illustrato per bambini semplice ma efficace, per insegnare loro a non considerare insuperabili i proprio limiti ma a valutare l’universo possibilità che la vita offre per essere felici. 

Sempre nel 2018 è iniziata anche la sua carriera politica, nella commissione Affari Sociali di Montecitorio con delega del gruppo alle pari opportunità e disabilità. In questo ambito ha presentato una nuova proposta di legge sulla disabilità e lo sport, considerando quest’ultimo un diritto per tutti. Nel 2021 è stata nominata nuova responsabile del dipartimento Sport, Disabilità e Pari Opportunità di Forza Italia.