Orazio Iacono Profilo

Orazio Iacono

Dirigente Trenitalia

Bisogna stare attenti ai dettagli (che fanno sempre la differenza) e agire con umiltà e determinazione“.

Orazio Iacono

Nasco a Modica nel 1967, in provincia di Ragusa. Mi laureo, con lode, in ingegneria civile presso l’Università di Catania, per poi conseguire anche l’Executive Master in Business Administration alla School of Management presso il Politecnico di Milano. Entro a far parte del gruppo FS dal 1 dicembre 1993, proseguendo la carriera professionale in diverse società del Gruppo e ricoprendo incarichi di crescente responsabilità. Dapprima in RFI, dove nel 2012 sono stato nominato direttore commerciale esercizio rete e poi in Trenitalia, occupandomi di trasporto regionale e ricoprendo la carica di Amministratore delegato. Muovo i miei primi passi professionali in Piemonte; dal 2000 al 2006 divento responsabile Esercizio Rete Ferroviaria Italiana in Lombardia.

Nel 2006 mi affidano la Direzione regionale dell’Emilia Romagna a cui, nel 2009, si aggiunge la Toscana, con la responsabilità di sovrintendere ai Progetti di sviluppo tecnologico nel nodo di Bologna per l’attivazione dell’alta velocità ferroviaria. Nel 2010 torno a Milano per il ruolo di responsabile della Direzione commerciale ed Esercizio rete dell’intera area Nord. Nell’agosto del 2012 arrivo a Roma alla Direzione nazionale.
Tra i compiti che mi vengono affidati c’è pianificare, sviluppare, programmare e regolare l’esercizio ferroviario sull’intera rete nazionale, a cui si aggiunge la stipula e gestione dei contratti di utilizzo dell’infrastruttura tra RFI e le imprese di trasporto ferroviario. Mi sono occupato inoltre di negoziare, nonché siglare accordi quadro per la disponibilità della capacità della rete tra RFI e le regioni, organizzando anche i rapporti commerciali con le imprese di trasporto ferroviario nonché i protocolli d’intesa con le istituzioni e gli enti locali.

Nel novembre del 2014 passo a Trenitalia, come Direttore della Divisione Passeggeri Regionale, struttura centrale da cui dipendono tutte le singole direzioni regionali, che contano oltre 14.600 dipendenti e fanno viaggiare mediamente 1,5 milioni di persone al giorno su oltre 6.500 treni. Un lavoro impegnativo che ci ha consentito di diventare un benchmark europeo per performance di puntualità e regolarità dei treni regionali; oltre al significativo miglioramento degli indici di soddisfazione del viaggio con oltre dieci punti percentuali in più dal 2014 al 2019.
Ciò è stato possibile a seguito di una riorganizzazione della macchina industriale e grazie all’attivazione di nuovi servizi su misura dei pendolari. Da maggio 2019 stiamo consegnando alle Regioni i treni di ultima generazione Rock e Pop, i più scattanti d’Europa, che fanno parte di un piano di 600 nuovi convogli regionali per un investimento economico di sei miliardi di euro. Sarà così possibile rendere più moderno il nostro sistema dei trasporti.

Da settembre 2017 sono amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia che, con un fatturato di circa 6,5 miliardi di euro, è sempre più un’azienda europea presente già in quattro Paesi del Continente, su misura per il cliente, green e digitale. Inoltre, grazie all’apertura del mercato ferroviario europeo, siamo pronti a potenziare collegamenti e servizi anche oltre le nostre mura domestiche.
Sono stato membro di diversi CdA: NET – Società Nord Est Terminal; Ferservizi, FS Sistemi Urbani ed anche Vicepresidente di Agens. Attualmente sono Presidente di Trainose, operatore ferroviario di diritto greco controllato al 100% da Trenitalia, che fornisce servizi di trasporto passeggeri e merci in Grecia. Ricopro anche il ruolo di Consigliere di Amministrazione di Busitalia e di Vice Presidente di Unindustria, con delega alle Infrastrutture per i trasporti e la logistica.