Made in Italy, innovazione: in arrivo 200 milioni

Crescono sempre più le imprese innovative che rilanciano la tradizione in chiave digitale, dando nuovo slancio alle eccellenze made in Italy. Partire dalle imprese, in particolare dalle startup per Cassa Depositi e Prestiti significa investirci 200 milioni di euro. E’ questo ITAtech.

ITAtech: puntare sui talenti italiani

In arrivo capitali per sostenere l’innovazione made in Italy. Nasce ITAtech, piattaforma di investimento finalizzata a trasformare progetti di ricerca e di innovazioni tecnico-scientifiche pubbliche e private in nuove imprese ad alto contenuto tecnologico. Un progetto nato in collaborazione con il Fondo Europeo per gli investimenti (FEI, del Gruppo BEI) e che punta a dare una spinta in più ai talenti italiani.

EconomyUp: la nuova serie

Nella seconda puntata della nuova serie di EconomyUp, in onda martedì 21 alle 22 su ReteconomySky512 e in web streaming su reteconomy.it, Giovanni Iozzia intervista Marco Zizzo, Equity Investments Director di Cassa Depositi e Prestiti, che ci racconta cos’è ITAtech, l’iniziativa sviluppata insieme con il Fondo Europeo per gli Investimenti e dedicata al finanziamento dei processi di trasferimento tecnologico. “ITAtech nasce da due investitori (Cassa depositi e prestiti e Fondo Europeo per gli Investimenti, ndr) – spiega Zizzo – che condividono un approccio istituzionale di capitale paziente e che hanno deciso di investire 100 milioni di euro ciascuno in fondi di investimento dedicati al trasferimento tecnologico. L’obiettivo è la valorizzazione della ricerca pubblica e privata e il supporto alla nascita dell’impresa da idee di frontiera”.

Come si possono raggiungere i consumatori internazionali e sfidare la concorrenza di colossi dell’e-commerce ce lo spiega Enrico Casati, fondatore e ceo di Velasca, una startup che ha fatto conoscere le scarpe artigianali da uomo in tutto il mondo grazie alle strategie di digital marketing e alle campagne sui social media.

Per il secondo appuntamento con la rubrica Sharing Innovation, Giovanni Iozzia incontra all’Innovation Center di Intesa Sanpaolo Livio Scalvini, director corporate innovation e ceo di Neva Finventures, e Luca Pagetti, head of Innovation for corporate and SMEs, per parlare di come il primo gruppo bancario italiano incentiva l’incontro di domanda e offerta di innovazione e crea un circolo virtuoso tra aziende, startup e banca. (Fonte: EconomyUp)