I migliori vini italiani“: Luca Maroni, analista sensoriale e nota firma enologica italiana, dopo il successo di Milano lo scorso dicembre, torna nella Capitale con la manifestazione dedicata al mondo del vino che vede la partecipazione di oltre 100 espositori e più di 600 etichette.

I migliori vini italiani: Luca Maroni premia le eccellenze vitivinicole

In programma presso il Salone delle Fontane dell’Eur, da giovedì 16 a domenica 19 febbraio, l’edizione 2017 si inaugura anche quest’anno con la consueta consegna dei riconoscimenti da parte di Luca Maroni alle più importanti aziende vitivinicole italiane, nella serata di giovedì 16 febbraio. Alla premiazione si alterneranno momenti musicali e rappresentazioni artistiche, alla presenza esclusiva della stampa specializzata e degli operatori del settore. I vini saranno premiati secondo il metodo di degustazione scientifico creato dallo stesso Luca Maroni, basato sul principio che la qualità del vino è la piacevolezza del suo sapore e sui tre parametri di consistenza, equilibrio e integrità.

Durante le quattro giornate, i visitatori potranno scoprire, attraverso il suggestivo percorso ideato, le migliori etichette della produzione italiana proposte in libera degustazione. Deliziosi assaggi di specialità gastronomiche di accreditate aziende food made in Italy arricchiranno le degustazioni.Tra le novità di questa edizione 2017, la presenza di due aziende vitivinicole dalla Russia: dalla Crimea le cantine Alma Valley e Valeri Zaharin. Questa nuova collaborazione anticipa l’evento organizzato da Luca Maroni che si terrà il prossimo maggio proprio in territorio sovietico.

In programma diversi altri eventi collaterali, tra cui i Wine Tasting, laboratori di degustazione a cura di Luca Maroni e in collaborazione con l’Associazione Gruppo Silis (Lingua dei segni italiana Lis), incentrati sulla sua metodologia di analisi sensoriale, durante i quali il pubblico di appassionati potrà scoprire le caratteristiche organolettiche di circa 10 vini di aziende presenti alla manifestazione (l’accesso ai laboratori è incluso nel costo del biglietto, fino ad esaurimento posti e previa prenotazione sul sito www.imiglioriviniitaliani.com).

Altra novità di quest’anno, ‘Sentori Di-Vini‘: degustazioni guidate di vini e sentori condotte da Luca Maroni e Ambra e Giorgia Martone del LabSolue in un originale gioco di squadra e rimandi, un inedito confronto alla scoperta dei paesaggi olfattivi della natura e del vino: legni, fiori, frutti e le mille combinazioni possibili di eco olfattive nel vino, introdotte e poeticamente commentate da Luca Maroni e dai due nasi. Lo spazio espositivo si arricchirà anche di note musicali: gli interventi saranno a cura di Villa Incanto che coinvolgerà in nuovo modo di vivere l’Opera.

Infine, per tutti coloro che vorranno visitare la manifestazione con i propri figli durante il weekend, ‘I migliori vini italiani – Roma’ offre la possibilità di far divertire i più piccini nello spazio della ludoteca Pinguini e Paperette di Silvia Caputo, con laboratori e attività dedicate ai bambini dai 5 anni in su dove si potranno misurare, divertendosi, con giochi legati alla vigna, all’uva e alle preparazioni alimentari.