La guida Flos Olei di Marco Oreggia, ha premiato con “The best”, due aziende umbre: il Frantoio Giovanni Batta di Perugia e la Società agricola Villa della Genga di Poreta-Spoleto.

La guida 2017, una sorta di Oscar dell’olio extravergine, riporta le degustazioni sensoriali di oli italiani e internazionali di ben 50 paesi attraverso i 5 continenti per un totale di oltre 500 aziende e 750 oli recensiti. Ed è veramente uno spettacolo di colori e profumi al Westin Excelsior di Roma dove ogni anno viene presentata per l’Italia la guida, ed emozionante vedere il mondo dell’olio rappresentato da produttori provenienti da tutto il mondo.

Tutti gli oli “best”, e sono soltanto 20, sono stati abbinati in diretta a piatti di grandi chef in una sorta di “Extravergine Day”, in degustazioni di Master class di cucina, dove ampio spazio è stato dedicato a numerosi altri prodotti ed eccellenze alimentari che rendono ricca e speciale la nostra tavola italiana. Un the best anche nel piatto: il riso acquerello, il parmigiano, l’aceto balsamico, il tartufo, il pecorino, la carne chianina, la trota, il cioccolato.

I parametri di valutazione per entrare nella rosa dei migliori sono importanti. Non solo i valori organolettici degli oli, ma molti altri requisiti sono richiesti per far parte dei best: la costanza qualitativa nel corso degli anni, il valore aggiunto che la realtà produttrice regala al suo territorio, una ottimizzazione della filiera produttiva, la passione e la cura delle persone che fanno parte di quella azienda, grande rispetto per l’ambiente, migliore tecnologia di estrazione, grande qualità a un giusto prezzo. Insomma un serio e costante impegno nella promozione e diffusione della cultura olivicola. <s

L’oscar è stato conferito a:
Frantoio Giovanni Batta
per l’“Olio extravergine di oliva da Agricoltura Biologica Dop /Umbria”. Frantoio Batta è un punto indiscusso di alta qualità da molti anni. Erede di una grande tradizione familiare iniziata dal nonno di Giovanni nel 1923, questi 13 ettari di oliveto con 3.400 piante regalano un olio profumato che viene franto direttamente in loco.

Il Dop Umbria – Colli del Trasimeno – frantoio 50%, dolce agogia 20%, leccino 20%, moraiolo 10%, – è un fruttato medio molto versatile che si sposa a numerose preparazioni. Nuance verdoline, limpido, avvolgente al naso con ricchezza di carciofo, cicoria ed un elegante sentore balsamico di menta, rosmarino e salvia, insieme a un tono fresco di lattuga e ricordo di pepe nero e mandorla. Amaro e piccante in bocca parlano di salubrità e d’Umbria.

Società agricola Villa della Genga, premiata per l’ “Olio extravergine di oliva da Agricoltura Biologica-Frantoio”. Proprietà storica che si trova in una antica tenuta risalente al 1700 tra le colline della valle spoletina, e che dispone di 43 ettari di uliveto con 12.000 piante, oggi condotta da Paolo Montani Fargna.

Presenta la sua degustazione in glass trasparente, secondo le ultime tendenze. Dei vari oli che l’azienda produce, il vincitore è un fruttato intenso di sola varietà frantoio: al naso pieno e avvolgente con note di carciofo, cardo selvatico e cicoria, con sentori netti di menta e rosmarino. Al gusto è fine e di carattere e nello stesso tempo presenta toni di pepe nero, cannella e mandorla in chiusura. Anche lui quel giusto amaro e piccante dell’olio umbro.

Una ventata di energia, consapevolezza, cultura all’ interno del contesto oleario, la ricchezza di uomini, i frantoiani e i loro collaboratori, e di aziende che lavorano anche per il miglioramento ambientale. Per un superamento della crisi economica puntando su una pianta che è da millenni un bene prezioso per l’uomo: racconta la sua storia, costituisce da sempre una sua risorsa e un bene così speciale. Da capire e amare.

Fonte: Umbriatouring