Angelo Inglese sarà il sarto pronto a realizzare la camicia che Donald Trump, il neoeletto presidente degli Stati Uniti, vestirà nel giorno del suo insediamento. La filosofia made in Italy che vestirà Trump.

Angelo Inglese, il sarto pugliese che ha disegnato camicie già per celebrities come Checco Zalone e il principe William per il quale ha creato la camicia indossata il giorno del suo matrimonio con Kate, oggi approda alla Casa Bianca; sarà infatti Angelo a realizzare la camicia che Donald Trump, il neoeletto presidente degli Stati Uniti, vestirà nel giorno del suo insediamento.

Angelo ha ereditato la professione di famiglia e confeziona le camicie e gli abiti delle sue collezioni in un piccolo laboratorio di Ginosa, in provincia di Taranto, lavorando a stretto contatto con pochi, fidatissimi collaboratori. Ma i suoi abiti sono arrivati fino in capo al mondo e ora si apprestano a varcare le porte della Casa Bianca. Non solo passione, ricerca delle materie prime e bellezza, ma anche la voglia di non mollare e rimanere sul territorio per valorizzarlo.

Contattato dal suo entourage, principalmente da una persona molto vicina a lui e membro dell’associazione Mad for Italy, che fa cultura italiana in America rivolta agli italoamericani, col fine di conoscere tutta la cultura italiana (ossia le eccellenze italiane nei vari abiti: l’enogastronomia, lo spettacolo, la moda, il lifestyle ecc.). “Io e la mia sartoria facciamo parte di questo progetto e così siamo entrati in contatto col nuovo presidente degli Stati Uniti” racconta Angelo.

Fonti:  L’ultimaribattuta e Huffpost (Leggi le interviste sui link indicati)